Un’azienda senza gerarchie

Qualche giorno fa abbiamo ricevuto una mail del CEO di una Società Toscana che condividiamo con voi in quanto riteniamo sia un’interessante casistica su cui molti di voi potrebbero rispecchiarsi.

Gentilissimo Sig. Mori,
mi chiamo XXXXXXXXXXX e sono il CEO della XXXXXXXXXX. La contatto in quanto stiamo affrontando un grande cambiamento interno: da società con ruoli ben definiti e con un’organizzazione piramidale, stiamo passando ad una senza gerarchie. Inoltre cambieremo anche il modello retributivo: passeremo da un fisso + provvigione a solo fisso. Questo lo faremo per andare incontro a dei feedback avuti dai nostri dipendenti: preferiscono uno stipendio leggermente più alto ma sicuro che più basso ma con le provvigioni. Il nostro obiettivo finale è l’auto-organizzazione in quanto riteniamo sarà un valore di crescita sia personale che aziendale. Siamo sicuri che questa strategia aumenterà la qualità della vita ad ognuno dei nostri dipendenti. Per affrontare tutto questo riteniamo sia utile un’esperienza di team building sportivo. Siamo infatti sicuri del fatto che un’attività sportiva riuscirà a farci tirare fuori tutte le nostre qualità e unirà ancor di più il team facendo capire loro che, se ognuno fa bene la sua parte, la squadra vince.
Resto in attesa di un suo cordiale feedback

A questo punto vi giro la nostra riposta:

Gentilissimo XXXXXXXX,
la ringrazio per averci contattato. Abbiamo letto attentamente la sua mail e devo dirle che condividiamo la sua filosofia. Crediamo anche noi che un’attività sportiva aziendale riesca a tirar fuori dai dipendenti le loro migliori qualità. Inoltre le aggiungiamo che spesso riesce a tirare fuori abilità che nemmeno loro sapevano di avere.
Veniamo alla sua richiesta. Io e i miei collaboratori ci muoviamo in questo modo:
Videocall per conoscerci e fare un piccolo briefing con lei;
– Una volta confermata la nostra partnership procederemo con un incontro/intervista “one to one” con ogni partecipante all’attività;
Incontro con team che parteciperà all’attività. Durante questo incontro condivideremo un’analisi generale emersa dalle interviste fatte singolarmente e spiegheremo loro la sfida che ci attende;
Definiamo insieme quale attività sportiva più si sposa con le vostre esigenze;
– Partiamo per le giornate di Team Building;
– Se l’attività scelta lo permette, durante il team building faremo un ulteriore incontro con il team;
– Chiuderemo l’attività con un report finale in azienda in cui condivideremo con il team i valori espressi ed i risultati raggiunti.
Se il progetto le piace e volesse conoscerci di persona, saremo lieti di organizzare una videocall.
Grazie ancora per averci dedicato parte del suo tempo. Restiamo in attesa di un suo cordiale riscontro.
Emilio Mori

In questo specifico esempio ci hanno chiamato per affiancarli durante un importante cambiamento relativo ai ruoli ma i motivi per cui le aziende desiderano sviluppare dei Team Building sportivi sono tantissimi. Calo motivazionale, assenza di competitività, rapporti fra collaboratori etc…

Chiamateci anche solo per una consulenza telefonica. Saremo felici di ascoltarvi e capire insieme se il team building possa essere la corretta soluzione.

®Riproduzione Riservata



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: